docce per disabili

Bagno disabili: come renderlo accessibile

In quest’articolo affrontiamo la problematica del “bagno disabili“, scopriremo quali sono i principali accorgimenti per chi vuole ristrutturare o progettare un bagno per renderlo accessibile ad una persona con difficoltà deambulatorie.

Le barriere architettoniche, soprattutto per chi è in carrozzina, rappresentano un limite anche nella propria abitazione, soprattutto il bagno può rendere problematiche le azioni di igiene quotidiana.

Di seguito potete trovare alcuni suggerimenti per realizzare un bagno per disabili confortevole e sicuro.

Bagno disabili: suggerimenti per rendere accessibile un bagno

  • Porta d’ingresso: le ante sono preferibili col minore ingombro possibile, l’ideale è una porta scorrevole, magari a scrigno. Una porta realizzata con materiali adatti all’urto dei movimenti della carrozzina, solidi e resistenti. La larghezza consigliata è di minimo 75 cm.
  • Pavimentazione: il materiale migliore è quello antiscivolo, privo di barriere come scalini ed ostacoli che possano intralciare il passaggio della carrozzina, deambulatori oppure disturbare i movimenti anche a chi possiede un bastone.
  • Cabina doccia: si consiglia un installazione a filo pavimento, assenza di gradini e barriere. Potrebbe essere utile una doccia accessibile, in quanto può favorire l’assistenza di un accompagnatore. Inoltre per l’erogatore e il doccino si consiglia un installazione ad una misura bassa da terra, in modo da favorire l’utilizzo, le aste saliscendi sono ideali per questa necessità.
  • Lavabo: ideali sono lavabi sospesi, di forma ergonomica, per facilitarne l’uso. La rubinetteria deve essere estraibile e flessibile, adattabile alle esigenze della persona.
  • Sanitari: anche in questo caso sono preferibili sospesi, l’altezza deve comprendere il giro water, l’area del water deve prevedere uno spazio di almeno 80 cm per potere lasciare una carrozzina. Il dispositivo di scarico deve avere pulsanti facili da utilizzare. La presenza di spazi ridotti nel proprio bagno, potrebbe non favorire l’installazione di un bidet, è consigliabile installare una doccetta per il bidet, può essere utile anche per chi assiste il disabile nell’igiene personale oppure il disabile stesso.

 

Agevolazioni fiscali e contributi statali per la realizzazione di un bagno disabili

Il costo sostenuto per la realizzazione di un bagno accessibile può essere abbattuto grazie agli incentivi statali, attualmente disponibili.

Lo Stato italiano permette alle persone con handicap di varia gravità di beneficiare di una serie di agevolazioni e contributi per il superamento delle barriere architettoniche.

Le vasche con sportello, le vasche da bagno motorizzate, le cabine doccia a filo pavimento, le docce per disabili, le docce per anziani, sono prodotti che possono beneficiare di tali agevolazioni.

Le persone con handicap hanno la possibilità di avere l’agevolazione dell’IVA al 4%, invece del 22% come per il resto degli articoli in vendita.

I prodotti sopra indicati posso essere acquistati con l’IVA agevolata fornendo il proprio certificato di invalidità, oppure anche tramite un certificato medico, redatto dal proprio medico curante, che attesti le proprie patologie.

Le detrazioni fiscali previste per l’acquisto di vasche apribili sono del 19% oppure la detrazione irpef del 50% come ristrutturazione al fine specifico di abbattere ogni tipo di barriera architettonica.

Una persona con handicap che acquista una vasca con porta può usufruire del Contributo Legge 13 per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

La domanda del Contributo legge 13 va presentata al proprio comune di residenza, allegando un preventivo di spesa, i propri documenti di identità ed un certificato medico del proprio medico, che attesti le proprie patologie.

Il contributo legge 13 è costituito da una quota fissa di € 2.582,oo più una quota variabile in base alla spesa sostenuta.

Bagno disabili: Progettodoccia rende accessibile il tuo bagno in base alle tue necessità

Progettodoccia propone diverse soluzioni in base al progetto e alle necessità del cliente.

Oltre a cambiare sanitari e lavabi, sei interessato ad una vasca con sportello per disabili? Ecco per te due soluzioni:

Se invece l’installazione di una vasca da bagno con porta non soddisfa pienamente le tue esigenze, ti consigliamo di realizzare una doccia accessibile, qui potrai trovare informazioni utili sulla trasformazione vasca in doccia accessibile:

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo. Grazie!

Sei interessato a ricevere informazioni per l’installazione di una vasca per anziani per rendere il tuo bagno accessibile e sicuro?

Richiedi preventivo trasformazione vasca in doccia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *