Bagno disabili: come renderlo accessibile

In quest’articolo affrontiamo la problematica del “bagno disabili“, scopriremo quali sono i principali accorgimenti per chi vuole ristrutturare o progettare un bagno per renderlo accessibile ad una persona con difficoltà deambulatorie.

Le barriere architettoniche, soprattutto per chi è in carrozzina, rappresentano un limite anche nella propria abitazione, soprattutto il bagno può rendere problematiche le azioni di igiene quotidiana.

Di seguito potete trovare alcuni suggerimenti per realizzare un bagno per disabili confortevole e sicuro.

Bagno disabili: suggerimenti per rendere accessibile un bagno

  • Porta d’ingresso: le ante sono preferibili col minore ingombro possibile, l’ideale è una porta scorrevole, magari a scrigno. Una porta realizzata con materiali adatti all’urto dei movimenti della carrozzina, solidi e resistenti. La larghezza consigliata è di minimo 75 cm.
  • Pavimentazione: il materiale migliore è quello antiscivolo, privo di barriere come scalini ed ostacoli che possano intralciare il passaggio della carrozzina, deambulatori oppure disturbare i movimenti anche a chi possiede un bastone.
  • Cabina doccia: si consiglia un installazione a filo pavimento, assenza di gradini e barriere. Potrebbe essere utile una doccia accessibile, in quanto può favorire l’assistenza di un accompagnatore. Inoltre per l’erogatore e il doccino si consiglia un installazione ad una misura bassa da terra, in modo da favorire l’utilizzo, le aste saliscendi sono ideali per questa necessità.
  • Lavabo: ideali sono lavabi sospesi, di forma ergonomica, per facilitarne l’uso. La rubinetteria deve essere estraibile e flessibile, adattabile alle esigenze della persona.
  • Sanitari: anche in questo caso sono preferibili sospesi, l’altezza deve comprendere il giro water, l’area del water deve prevedere uno spazio di almeno 80 cm per potere lasciare una carrozzina. Il dispositivo di scarico deve avere pulsanti facili da utilizzare. La presenza di spazi ridotti nel proprio bagno, potrebbe non favorire l’installazione di un bidet, è consigliabile installare una doccetta per il bidet, può essere utile anche per chi assiste il disabile nell’igiene personale oppure il disabile stesso.

Agevolazioni fiscali e contributi statali per la realizzazione di un bagno disabili

Il costo sostenuto per la realizzazione di un bagno accessibile può essere abbattuto grazie agli incentivi statali, attualmente disponibili.

Lo Stato italiano permette alle persone con handicap di varia gravità di beneficiare di una serie di agevolazioni e contributi per il superamento delle barriere architettoniche.

Le vasche con sportello, le vasche da bagno motorizzate, le cabine doccia a filo pavimento, le docce per disabili, le docce per anziani, sono prodotti che possono beneficiare di tali agevolazioni.

Le persone con handicap hanno la possibilità di avere l’agevolazione dell’IVA al 4%, invece del 22% come per il resto degli articoli in vendita.

I prodotti sopra indicati posso essere acquistati con l’IVA agevolata fornendo il proprio certificato di invalidità, oppure anche tramite un certificato medico, redatto dal proprio medico curante, che attesti le proprie patologie.

Le detrazioni fiscali previste per l’acquisto di vasche apribili sono del 19% oppure la detrazione irpef del 50% come ristrutturazione al fine specifico di abbattere ogni tipo di barriera architettonica.

Una persona con handicap che acquista una vasca con porta può usufruire del Contributo Legge 13 per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

La domanda del Contributo legge 13 va presentata al proprio comune di residenza, allegando un preventivo di spesa, i propri documenti di identità ed un certificato medico del proprio medico, che attesti le proprie patologie.

Il contributo legge 13 è costituito da una quota fissa di € 2.582,oo più una quota variabile in base alla spesa sostenuta.

Bagno disabili: Progettodoccia rende accessibile il tuo bagno in base alle tue necessità

Progettodoccia propone diverse soluzioni in base al progetto e alle necessità del cliente.

Oltre a cambiare sanitari e lavabi, sei interessato ad una vasca con sportello per disabili? Ecco per te una soluzione:

Se invece l’installazione di una vasca da bagno con porta non soddisfa pienamente le tue esigenze, ti consigliamo di realizzare una doccia accessibile, qui potrai trovare informazioni utili sulla trasformazione vasca in doccia accessibile:

Operiamo nelle province di Milano, Brescia, Bergamo, Varese, Mantova, Pavia, Monza, Lecco, Sondrio, Lodi, Como , Cremona.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo. Grazie!

Sei interessato a ricevere informazioni per l’installazione di una vasca per anziani per rendere il tuo bagno accessibile e sicuro?

Vasche da bagno apribili per anziani

Le vasche da bagno apribili per anziani  di Progettodoccia garantiscono di ritrovare la la libertà di un bagno sicuro in comodità e autonomia.

Pensate non solo per anziani ma anche per persone con disabilità o difficoltà motorie.

Più autonomia e indipendenza grazie alle vasche con apertura laterale,  in particolare un bagno in piena comodità senza dipendere da altri e senza rischiare di scivolare e avere brutti infortuni.

Le vasche con porta laterale dispongono di un’ampia apertura e la seduta posizionata ad un’altezza ideale consentono un accesso facilitato alla vasca.

Vasche da bagno apribili per anziani: soluzioni per ritrovare la serenità e il piacere del proprio bagno

Le vasche da bagno con porta laterale permettono di riscoprire il piacere del momento del bagno, senza dover necessariamente rinunciare a design e funzionalità.

Una vasca da bagno apribile  può rendere più moderno e funzionale il tuo bagno, migliorando la tua vita quotidiana.

Progettodoccia fornisce vasche per anziani e disabili di varie misure, adattabili ad ogni bagno, dal design raffinato ed estremamente funzionali, configurabili a seconda delle esigenze di ciascun cliente.

Le vasche da bagno per anziani possono avere porte con apertura verso l’interno o verso l’esterno, per consentirne l’installazione anche nei bagni più piccoli. Considerando questo sono disponibili in più misure e tutte le vasche possono essere corredate da numerosi accessori ed ausili sanitari a scelta del cliente.

Nondimeno nelle vasche con seduta incorporata si può installare una paratia ed un box che consentono di utilizzare la vasca anche come doccia, rendendola più flessibile e funzionale.

Come puoi vedere una vasca apribile per anziani, può avere un doppio utilizzo, adatto ad ogni componente della famiglia.

Vasche  per anziani prezzi

Quando ci si avvicina a questa tipologia di prodotto, non avendo esperienza di acquisto precedente, per rispondere alla domanda quanto costa una vasca da bagno con porta si fanno ricerche su internet per richiedere preventivi.

Le vasche apribili per anziani hanno prezzi differenti a seconda delle dimensioni delle vasche  e della lavorazione da effettuare.

Per avere un prezzo preciso e chiavi in mano, si consiglia di richiedere un sopralluogo gratuito, un modo che un nostro tecnico potrà rendersi conto meglio delle lavorazioni da effettuare e consigliarvi il modello più adatto alle vostre esigenze.

Una vasca apribile per anziani può realmente migliorare la tua vita quotidiana, riscoprendo il piacere di un bagno sicuro in pieno comfort, richiedi un preventivo senza impegno.

Agevolazioni fiscali e contributi statali per l’acquisto di una vasca con sportello

Il costo sostenuto per l’acquisto di una vasca da bagno apribile può essere abbattuto grazie agli incentivi statali, attualmente disponibili.

Lo Stato italiano permette alle persone con handicap di varia gravità di beneficiare di una serie di agevolazioni e contributi per il superamento delle barriere architettoniche.

Le vasche con sportello, le vasche da bagno motorizzate, le cabine doccia a filo pavimento, le docce per disabili, le docce per anziani, sono prodotti che possono beneficiare di tali agevolazioni.

Le persone con handicap hanno la possibilità di avere l’agevolazione dell’IVA al 4%, invece del 22% come per il resto degli articoli in vendita.

I prodotti sopra indicati posso essere acquistati con l’IVA agevolata fornendo il proprio certificato di invalidità, oppure anche tramite un certificato medico, redatto dal proprio medico curante, che attesti le proprie patologie.

Le detrazioni fiscali previste per l’acquisto di vasche apribili sono del 19% oppure la detrazione irpef del 50% come ristrutturazione al  fine specifico di abbattere ogni tipo di barriera architettonica.

Una persona con handicap che acquista una vasca con porta può usufruire del Contributo Legge 13 per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

La domanda del Contributo legge 13 va presentata al proprio comune di residenza, allegando un preventivo di spesa, i propri documenti di identità ed un certificato medico del proprio medico, che attesti le proprie patologie.

Il contributo legge 13 è costituito da una quota fissa di € 2.582,oo più una quota variabile in base alla spesa sostenuta.

Le vasche da bagno apribili per anziani di Progettodoccia

Progettodoccia propone l’installazione di diverse tipologie di  vasche da bagno per anziani, disponiamo anche di una vasta gamma di vasche da bagno con sportello laterale ognuna con caratteristiche differenti in base al progetto e alle necessità del cliente.

Attraverso la rimozione della vecchia vasca possiamo realizzare differenti tipologie di vasche da bagno per anziani a secondo dello spazio disponibile, è possibile installare box doccia ad angolo oppure in nicchia.

L’installazione  di una vasca da bagno con sportello è  un operazione facile e veloce.

Installiamo la nuova vasca con apertura laterale in sole 8 ore senza opere murarie.

Sei interessato ad una vasca con sportello? Ecco per te due soluzioni:

Se invece l’installazione di una vasca da bagno con porta non soddisfa pienamente le tue esigenze, ti consigliamo di realizzare una doccia accessibile, qui potrai trovare informazioni utili sulla trasformazione vasca in doccia:

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo. Grazie!

Sei interessato a ricevere informazioni per l’installazione di una vasca per anziani per rendere il tuo bagno accessibile e sicuro?

Richiedi preventivo trasformazione vasca in doccia

Sostituzione vasca da bagno costo

Quando si vuole realizzare la sostituzione vasca da bagno il costo è uno dei principali interrogativi.

Nelle case più vecchie troviamo spesso la presenza di una vasca da bagno, talvolta ingombrante e poco pratica, di conseguenza la sostituzione vasca in doccia diventa necessaria.

Nonostante  si è sempre più diffusa la tendenza alla sostituzione della vasca da bagno con box doccia, per modernizzare il proprio il bagno, peraltro favorita da agevolazioni fiscali, c’è spesso confusione sul costo della sostituzione vasca con doccia.

Sostituzione della vasca con la doccia, come risparmiare sui costi

I motivi che possono indurre a sostituire la vasca da bagno con un moderno box doccia possono essere diversi.

Principalmente per ragioni di carattere funzionale ed estetico.

La sostituzione della vasca da bagno con box doccia, sicuramente, può risultare necessaria o estremamente utile a scopo igienico, dove la struttura esistente sia datata e presenti,di conseguenza, macchie e muffe, scrostature o addirittura buchi e perciò non rispecchi più gli standard di salubrità desiderati.

Il cambiare vasca da bagno in doccia in termini di  praticità di utilizzo potrebbe portare maggiore versatilità e funzionalità nel nostro bagno, anche per acquisire più spazio all’interno.

Nella trasformazione da vasca a doccia  i costi possono variare in base alla scelta del box doccia e del nuovo piatto doccia.

E’ possibile risparmiare in base alla scelta delle finiture, il consiglio che si da è quello magari di risparmiare sulla scelta delle finiture, a patto di non di rinunciare alla funzionalità.

Le fasi della sostituzione vasca da bagno con box doccia

In questo paragrafo possiamo scoprire come sostituire e rimuovere una vasca da bagno.

Il sostituire vasca da bagno è un operazione che generalmente si compie in 8 ore.

Dopo un primo sopralluogo nella tua abitazione, è possibile fornire la soluzione più  adatta per le proprie esigenze.

Il cambiare vasca con doccia comporta le seguenti fasi:

1° fase – Incisione e taglio della vecchia vasca

Nella prima fase di installazione si procede col taglio della vecchia vasca, vale a dire incidere il bordo della vasca ed eliminare le piastrelle che fanno da bordo alla vasca per poter sollevare la vasca.

Una volta rimossa la finitura della vasca è possibile sollevarla e procedere all’eliminazione.

2° fase – Eliminazione della vecchia vasca

La seconda fase consiste nella rimozione della vasca dalla sua vecchia sede per poter essere smaltita insieme a tutto il restante materiale di lavorazione.

3° fase – Smaltimento dei detriti

Nella terza fase si procede allo smaltimento di tutti i detriti.

Una volta eliminati tutti i residui della vecchia vasca e del bordo, si procede ad una pulizia accurata del fondo in cui verrà allocato il nuovo piatto doccia prima di proseguire con l’installazione.

4° fase – Realizzazione della platea e posizionamento del nuovo scarico

In questa quarta fase si procede alla preparazione della platea,  in pratica l’area dove era presente la vecchia vasca viene ricoperta completamente con un particolare materiale sigillante, in modo  di creare il giusto piano d’appoggio per l’installazione del nuovo piatto doccia.

Sempre in questa fase di preparazione dell’area d’appoggio dove verrà posizionato il piatto doccia termina con l’installazione del nuovo scarico.

5° fase – Posizionamento del nuovo piatto doccia

Durante la quinta fase viene posizionato il nuovo piatto doccia sulla platea precedentemente preparata.

Si procede all’eliminazione delle vecchie tubature e, in seguito al collegamento del nuovo scarico con quello vecchio, viene distribuito uno strato di materiale sigillante che eviterà fastidiose perdite dal piatto doccia.

6° fase – Collegamento nuovo scarico con il piatto doccia

Durante questa sesta fase i nostri tecnici terminano il lavoro di installazione del piatto doccia collegando l’ultimo tratto di scarico della nuova doccia con le tubature della vecchia vasca appena sostituite.

7° fase – Installazione del rivestimento della parete

La penultima fase consiste nel posizionamento del rivestimento a parete. Dopo aver installato il piatto doccia la parete circostante viene ricoperta con un rivestimento che va a rifinire la parete su cui era appoggiata la vasca

8° fase – Installazione del box doccia e degli accessori

Nell’ultima fase della nostra trasformazione vasca in doccia i nostri tecnici terminano il lavoro con l’installazione del box doccia e gli accessori che il cliente preferisce applicare.

Sostituzione vasca con doccia prezzi, cosa incide nella lavorazione

Il sostituire vasca con doccia ha un costo decisamente inferiore rispetto al passato, soprattutto grazie all’espansione del mercato, che ha permesso di proporre veri e propri lavori chiavi in mano a condizioni decisamente convenienti.

La sostituzione vasca da bagno ha prezzi differenti,  i costi variano a seconda di alcuni fattori, come qualità e tipologia del materiale scelto e dell’intervento che si andrà ad effettuare.

Mediamente possiamo dunque considerare che l’operazione di trasformazione da vasca a doccia ha prezzi che oscillano  dai 1900 € per lavori minimi fino ai 5000 € per quelli più complessi.

Generalmente la sostituzione vasca con doccia costo base comprende le operazioni elencate nel paragrafo precedente.

Come realizzare la sostituzione vasca da bagno con box doccia in 8 ore

Progettodoccia propone l’installazione di diverse tipologie di  box doccia e piatti doccia, disponiamo anche di una vasta gamma di cabine doccia multifunzione ognuna con caratteristiche differenti in base al progetto e alle necessità del cliente.

Attraverso la trasformazione vasca in doccia possiamo realizzare differenti tipologie di cabine doccia a secondo dello spazio disponibile, è possibile installare box doccia ad angolo oppure in nicchia.

Le cabine docce di Progettodoccia sono completamente personalizzabili dalla scelta dei profili del box doccia alla tipologia di cristalli temperati dello spessore di 6 mm (trasparente, satinato, stampato).

Le soluzioni standard  prevedono l’installazione di piatti doccia in acrilico di altezza compresa tra 3 e 12cm. Su richiesta è possibile l’installazione a filo pavimento con totale rimozione di barriere architettoniche.

Trasformare la vecchia vasca da bagno in una cabina doccia comoda e moderna è  un operazione facile e veloce.

Installiamo la nuova doccia entro 10 giorni dal sopralluogo in sole 8 ore.

Operiamo nelle province di Milano, Brescia, Bergamo, Varese, Mantova, Pavia, Monza, Lecco, Sondrio, Lodi, Como , Cremona.

Sei interessato ad installare una doccia al posto della vasca? Due risorse utili per te:

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo. Grazie!

Sei interessato a ricevere informazioni sulla trasformazione vasca in doccia per rendere il tuo bagno accessibile e sicuro?